MAP NEWS

Tutte le novità dal mondo MAP

BeautifulCurvy2018

Linda Carlocchia ambasciatrice del nuovo calendario Beautiful Curvy 2018

Superare gli stereotipi sociali e culturali, abbattere l’esigenza di etichettare, classificare, categorizzare, andando oltre i pregiudizi, i canoni e gli standard estetici dell’epoca moderna. Linda Carlocchia si è fatta promotrice…

Superare gli stereotipi sociali e culturali, abbattere l’esigenza di etichettare, classificare, categorizzare, andando oltre i pregiudizi, i canoni e gli standard estetici dell’epoca moderna. Linda Carlocchia si è fatta promotrice di questa mission posando per il nuovo calendario Beautiful Curvy 2018, portavoce della bellezza morbida da ben sei anni. In un momento storico in cui l’immagine è il primo biglietto da visita, dove tutto ruota intorno all’estetica, selfie ritoccati si sostituiscono alla naturalità e copertine moda propongono un’idea di bellezza filiforme, Linda Carlocchia, 30enne marchigiana, originaria di Potenza Picena (MC), è stata scelta per essere, insieme ad altre 21 ragazze, il simbolo di un riscatto sociale che parte dall’accettazione di sé e dalla lotta contro la paura del giudizio.

Una spiccata vocazione artistica, una laurea in design, art director della nostra agenzia, Linda Carlocchia è lontana dalla voglia di entrare nel mondo della moda e dello spettacolo ma si è messa in gioco “quasi per scherzo” nel progetto ideato da Barbara Christmann per sposare quella rivoluzione curvy che sta già colpendo il fashion system e che ha visto l’escalation di modelle plus-size come Ashley Graham, Robyn Lawley, Jennie Runk, Candice Huffine e molte altre. Immortalata dall’obiettivo del fotografo di moda Stefano Bidini, Linda Carlocchia è protagonista della sesta edizione del Calendario Beautiful Curvy e attraverso gli scatti rende omaggio ad un messaggio sociale che sottolinea come la bellezza e la femminilità si esprimano in diverse forme, esulando da uno standard estetico prefissato, così come la storia stessa della moda e le diverse culture ci dimostrano.

La percezione del bello cambia attraverso il tempo e secondo le culture: il corpo curvy è stata la massima espressione della sensualità femminile negli anni ’50 rappresentata al meglio da icone come Marilyn Monroe, Sophia Loren e Ava Gardner ed è stato surclassato dall’ideale di bellezza degli anni ’90, asciutto e statuario, che si è formato intorno alle top model come Naomi Campbell, Claudia Schiffer, Cindy Crawford e Linda Evangelista. Fortemente voluta dalla fondatrice del progetto Beautiful Curvy Barbara Christmann, che l’ha incontrata e conosciuta a Milano in uno dei tanti eventi legati al settore del fashion e curati dalla propria agenzia, Linda Carlocchia per 12 mesi promuoverà un’immagine e un concetto di bellezza che va oltre al corpo e riscopre la Donna valorizzandola anche nelle sue imperfezioni, ovvero proprio quelle particolarità che la rendono unica.

La Mostra dedicata al Calendario Beautiful Curvy 2018 presso lo SpazioKappa 32 (Via Kramer 32, Milano) è visitabile sino al 24 Gennaio.

 

 

 

LE PAROLE DI LINDA CARLOCCHIA

Perché hai deciso di partecipare al progetto?

Ho incontrato Barbara Christmann più di un anno fa e subito mi ha proposto di partecipare alla realizzazione del Calendario Curvy. Ci ho messo un anno prima di accettare. Non sono il tipo che ama stare sotto i riflettori, mi piace creare, progettare, disegnare…non faccio la modella! Ho ascoltato le storie delle altre partecipanti e man mano mi sono appassionata al progetto. Sono stata colpita dalla mission: questo calendario non è un inno all’orgoglio curvy, è un messaggio sociale forte che vuole sensibilizzare la comunità troppo legata a dei canoni prestabiliti. Ragazzi e ragazze plus-size vengono discriminati, a volte con atti di bullismo e troppo spesso le vittime sono i giovanissimi, la cui età non li ha resi ancora consapevoli e pronti all’accettazione di sé e della propria immagine corporea. Ho voluto farmi portavoce di questo messaggio, superando i miei limiti, perché il rapporto con sé stessi è importante, amarsi prima di tutto per poter amare gli altri ed essere amati a sua volta.

Cosa vorresti trasmettere quest’anno come ambasciatrice del Calendario Beautiful Curvy 2018?

Venendo dal mondo dell’arte ho un approccio diverso al concetto di estetica e di bellezza. La bellezza è un equilibrio di forme, non ci sono regole prestabilite. “Il tutto è più della somma delle parti”, affermava la Gestalt, non ci si può fissare sul numero indicato da una taglia ma bisogna cogliere l’interezza di ciò che si guarda e apprezzarne l’armonia. Vorrei farmi portavoce di questa visione che non è rivoluzionaria come si pensa, al contrario va a rispolverare teorie artistiche e psicologiche del passato per educare al bello, ad un nuovo bello, che va oltre le proporzioni.

Cosa vorresti dire alle ragazze di oggi che non si piacciono davanti allo specchio e spesso rincorrono una magrezza esagerata?

Vorrei che ci sia una presa di coscienza e di consapevolezza. Il nostro corpo non deve essere la nostra gabbia. Avere un corpo curvy non significa doversi nascondere e vergognare. A volte un corpo morbido e formoso cela difficoltà interne, emotive oppure fisiche. Mi viene in mente una famosa frase del regista scomparso Carlo Mazzacurati che affermava “Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai niente. Sii gentile. Sempre”. Vorrei dire quindi alle ragazze di prendersi cura di sé stesse, della propria salute ma anche della propria felicità, perché la bellezza esteriore passa da quella interiore, perché la luce dei nostri occhi ci racconta all’esterno, perché come ci sentiamo dentro è lo specchio di ciò che traspare fuori. E vorrei dire qualcosa anche alla società, perché prenda atto che la bellezza femminile non passa attraverso una taglia ma attraverso la capacità espressiva della propria singolarità.

syria-sonia peronaci -antonella mazzarella

200 OSPITI ALL’EVENTO MILANESE FIRMATO MAP

Grande successo per l’evento a Casa Map, all’insegna della moda, del vino, del design e della bellezza. Special guests: la cantante Syria, l’astrologo Antonio Capitani, la cuoca Sonia Peronaci e il…

Grande successo per l’evento a Casa Map, all’insegna della moda, del vino, del design e della bellezza. 
Special guests: la cantante Syria, l’astrologo Antonio Capitani, la cuoca Sonia Peronaci e il motociclista recordman Paolo Pirozzi

Un altro grande successo per l’evento “Una giornata a Casa Map” organizzato da MAP Communication, per presentare le collezioni Primavera Estate 2018 dei tanti brand di cui l’agenzia gestisce le attività di ufficio stampa e PR. Dedicato a stampa, blogger e influencer e pensato come un’intera giornata all’insegna della moda, del buon cibo e del buon vino, concedendosi anche una coccola di bellezza, l’appuntamento milanese si è svolto in una location d’eccezione. La Sonia Factory, un loft polifuzionale nonché quartier generale della cuoca Sonia Peronaci, si è trasformata per l’occasione in Casa Map, un appartamento di circa 450 mq in cui poter accogliere i propri ospiti facendoli sentire davvero i benvenuti, in un contesto di chiacchierate conviviali e piacevoli momenti enogastronomici, dalla colazione alla “Spaghetti dinner”. Sono stati circa 200 i partecipanti che si sono susseguiti nell’arco della giornata, fra cui la cantante Syria, l’astrologo Antonio Capitani (collaboratore di Vanity Fair e La Gazzetta dello Sport, concorrente di Celebrity MasterChef Italia), il motociclista recordman Paolo Pirozzi (noto anche come il “Ducati Hero”, entrato nel Guinness World Record con il giro del mondo in 13 giorni e 8 ore in sella alla sua moto) e la “padrona di casa” Sonia Peronaci (celebre foodblogger e volto televisivo di Mediaset e Fox, ideatrice del portale Giallo Zafferano) che si è intrattenuta per l’intera durata dell’evento, accogliendo direttori, caporedattori, giornalisti e influencer.

Fra una prelibatezza e l’altra, preparate direttamente dagli chef della factory, gli ospiti sono stati così guidati nelle due grandi aree living del loft, attraverso gli spazi espositivi dedicati alla moda, alla scoperta dei brand Fornarina, Valleverde, Rafting Goldstar, Anna Virgili, Pashbag by L’Atelier Du Sac, Maritan G e Marco Ferretti, Lella Baldi, Annie, Feleppa, Le Gemelline by Feleppa, Hymy, Miss L Fire, Meky by Chiara B. e Green George. Presentate inoltre quattro aziende vitivinicole (le cantine marchigiane Ciù Ciù, Costadoro e Cantina Offida e l’azienda siciliana Feudo Luparello), offrendo ai presenti la possibilità di degustare i vini di punta della gamma. Numerose anche le novità nel settore design con i marchi internazionali distribuiti in Italia da Punto De. Proposte in anteprima le collezioni di Chilly’s (bottiglie in acciaio inox riutilizzabili, coloratissime ed ecofriendly) e di Mill (radiatori per la casa dal design essenziale, elegante e contemporaneo). E poi i prodotti dei brand Fissler, Caso Design, Grillson e Wesco. Non è mancato infine il settore beauty con le ultimissime novità della linea eco bio cosmesi di Palmea e il brand Endosphères Therapy, che ha presentato per la prima volta il trattamento EVA (Endo Vibrazione Ablativa) per il ringiovanimento del viso. Partner dell’evento la Pasta di Camerino (con cui sono stati preparati i deliziosi primi piatti serviti nell’arco della giornata), azienda marchigiana specializzata nella realizzazione di pasta all’uovo, nata da un piccolo laboratorio artigianale e oggi diffusa in tutto il mondo. L’azienda produce anche pasta di semola di grano duro e pasta biologica al farro.

Invito_HerdofWolves_Evento

HERD OF WOLVES LANCIA ORIGIN CON MAP

Siamo lieti di invitarvi a Origin, l’evento di lancio del brand Herd of Wolves organizzato da MAP Communication che si terrà mercoledì 8 novembre dalle 18 presso Officine Mermaid (via…

Siamo lieti di invitarvi a Origin, l’evento di lancio del brand Herd of Wolves organizzato da MAP Communication che si terrà mercoledì 8 novembre dalle 18 presso Officine Mermaid (via Thaon De Revel 4, Milano). Origin come il nome di questa prima collezione di occhiali, Origin come inizio di un nuovo percorso che vedrà nascere prodotti unici, dove la moda ed il design incontrano la tecnologia. Herd of Wolves è il brand fondato nel 2016 da Michele Coggiola. Nato come blog rivolto al mondo delle moto custom e all’adventure, svilupperà accessori e prodotti tecnici per moto e sport.

AtelierDuSac_BoutiqueOnline

MAP LANCIA LA BOUTIQUE ONLINE DEL BRAND L’ATELIER DU SAC

MAP è stata scelta dal brand L’ATELIER DU SAC, che realizza borse e pashmine coordinate, per lanciare la sua prima boutique online e per un restyling del sito (www.atelierdusac.com). Una…

MAP è stata scelta dal brand L’ATELIER DU SAC, che realizza borse e pashmine coordinate, per lanciare la sua prima boutique online e per un restyling del sito (www.atelierdusac.com). Una navigazione easy, intuitiva ed immediata, perfetta per un’acquirente che, anche dal proprio smartphone, vuole scegliere e comprare in pochi istanti la propria Pashbag, ovvero la borsa abbinata alla pashmina creata dalla giovanissima stilista Silvia Tirabasso.

Il sito dell’azienda, oltre ad essere diventato anche piattaforma e-commerce, è stato anche oggetto di un notevole restyling dal punto di vista estetico e non solo. Maggior importanza è stata data alle collezioni ma anche alla storia dell’azienda e alla creatività della designer. Il sito è ottimizzato per una migliore navigazione multi-device da mobile, tablet e desktop e per fare share nei social network: l’utente in pochi semplici click potrà registrarsi e acquistare la borsa scelta.

Il brand si affaccia così al mondo dello shop online con una piattaforma di alto livello e scegliendo l’esperienza dell’agenzia marchigiana MAP Communication (per la realizzazione, a livello creativo e tecnico, del sito. Dall’ideazione al design, dalla programmazione alla realizzazione tecnica, l’agenzia si è occupata a trecentosessanta gradi del progetto.

Feleppa Party - Map Communication

GLI ABITI FELEPPA SFILANO DURANTE LA SETTIMANA DELLA MODA

Tanti vip, buyer e giornalisti all’evento organizzato da MAP nella prestigiosa location dello Sheraton Diana Majestic Celebrity, blogger, fashion influencer, modelle, giornalisti e buyer: oltre 250 ospiti hanno partecipato all’esclusivo…

Tanti vip, buyer e giornalisti all’evento organizzato da MAP nella prestigiosa location dello Sheraton Diana Majestic

Celebrity, blogger, fashion influencer, modelle, giornalisti e buyer: oltre 250 ospiti hanno partecipato all’esclusivo evento Feleppa per la presentazione della nuova collezione Primavera Estate 2018 durante la settimana della moda.
Un grande successo dove sono state protagoniste le creazioni delle sorelle Feleppa (le stiliste gemelle Francesca e Veronica e la sales manager Federica), indossate durante l’evento da tantissime donne del mondo dello spettacolo, blogger e influencer.

Tutte in abiti Feleppa la showgirl Pamela Camassa, le influencers Giulia Latini, Georgette Polizzi, Martina Luchena e Valentina Vignali, la modella Korlan Madi, ambasciatrice della Kazakhstan Fashion Week Astana, la deejay di Radio Montecarlo Rosaria Renna. Hanno fatto visita all’evento anche l’influencer e presentatrice tv messicana Marcela Cuevas e l’imprenditore Luca Sabbioni (marito di Natasha Stefanenko). Con loro importanti giornalisti moda provenienti dall’Italia e dall’estero in rappresentanza delle più importanti testate.
Il giardino dell’area Lounge dello Sheraton Diana Majestic, location scelta dai più prestigiosi brand moda internazionali, ha fatto da sfondo all’affollatissimo cocktail party che ha visto presenti anche i buyer che da ogni parte d’Italia sono accorsi alla presentazione.
Le padrone di casa Francesca e Veronica Feleppa per tutta la sera si sono fotografate insieme a personaggi del mondo dello spettacolo e della moda, mentre la top model Brina Knauss animava l’evento con un coinvolgente dj set.

A curare l’evento l’agenzia MAP Communication che per gli allestimenti della location ha scelto il contrasto rosa-nero, colori identificativi del brand, come fil rouge della serata.
Più di 1.500 palloncini bicolor ricoprivano l’intero soffitto del lounge gazebo, composizioni di rose e sabbia in cristalli decoravano i tavoli del giardino, mentre un elegantissimo abito nero al centro della scena era destinato agli ospiti che potevano scrivere un messaggio personale sulla lunga gonna in tulle. Special gifts della serata i dolci biscotti personalizzati Feleppa ed una cascata di foto tutte da postare e condividere in real time.
Partner dell’evento l’azienda vitivinicola Ciù Ciù di Offida (AP) che ha servito il vino spumante Merlettaie Brut ed il rosso Esperanto.

valleverde_logo_k

VALLEVERDE CONTINUA A CRESCERE A DOPPIA CIFRA

Campagna vendite PE17 +60%, campagna vendite AI 17-18 +70%: sono i numeri della progressione del brand guidato da Elvio Silvagni, con l’Italia a fare da traino. VALLEVERDE, brand icona della…

Campagna vendite PE17 +60%, campagna vendite AI 17-18 +70%: sono i numeri della progressione del brand guidato da Elvio Silvagni, con l’Italia a fare da traino.

VALLEVERDE, brand icona della moda comoda italiana, prosegue il suo percorso di crescita sull’onda di un successo continuo, con l’Italia a fare da traino. In una congiuntura economica che vede il paese ancora alle prese con una importante crisi dei consumi in moda e calzature, il brand guidato da Elvio Silvagni e Margherita Montanari cresce a doppia cifra. La campagna vendite della Primavera Estate 2017 ha chiuso con una performance del +60% rispetto al 2016, con riassortimenti continui ancora in corso. E ancora meglio ha fatto la campagna vendite per il prossimo Autunno Inverno 2017/2018, con un +70% rispetto allo stesso periodo dell’anno passato, che permetterà di superare le 200.000 paia in una stagione.

Valleverde è presente in oltre 1.000 punti vendita in Italia, dove la notorietà del brand è forte e caratterizzata da alta fidelizzazione. Inoltre, l’ampliamento della gamma con l’introduzione di nuove linee di prodotto, la costante ricerca e lo sviluppo di nuovi brevetti, fanno sì che la platea di acquirenti maschili e femminili, anche giovani, sia sempre più ampia. Dopo che nel 2015 Elvio Silvagni ha acquisito all’asta il marchio, il trend a segno più è stato continuo e consistente; da un fatturato di 1,5 milioni di euro nel 2015 si è passati ai 10 milioni del 2016 e ad una previsione di chiusura 2017 a 13,5 milioni. Circa il 90% del giro d’affari è generato in Italia, ma a medio termine si punterà sempre di più sull’internazionalizzazione, con una espansione che mira prima di tutto all’Europa e poi ai mercati extra UE.

Oggi Valleverde si caratterizza per la propria solidità, per la qualità dei progetti in atto, per la assoluta vicinanza al retail e ai suoi bisogni, oltre che per una nuova immagine contemporanea che interpreta con stile la moda e le esigenze del pubblico moderno. Un grande rilancio che parte da un sensibile rinnovamento sia a livello stilistico che concettuale, dove accanto alla tradizione troviamo l’attualità, dove al fianco dello stile classico si impongono i nuovi trend, dove al know how, all’esperienza e all’artigianalità si integrano i nuovi processi produttivi e le nuove tecnologie. Ne è autorevole dimostrazione il lancio del brevetto Valletex Donna nella prossima stagione Autunno Inverno 2017/2018: modelli provvisti di una membrana protettiva e traspirante che permette alla calzatura una perfetta impermeabilità agli agenti atmosferici come acqua, neve, vento, e lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi fondi per le calzature Uomo con brevetto Aria Condizionata.

Elvio Silvagni e Margherita Montanari sono anche proprietari degli altri brand di calzature Rafting Goldstar, Biochic e Biomodex che insieme a Valleverde hanno chiuso il 2016 con un fatturato complessivo superiore ai 25 milioni di euro.

Valleverde_Donna_FW_2

 

 

GREEN GEORGE

Moda: Green George sceglie MAP

Green George, azienda marchigiana proprietaria dell’omonimo brand di calzature Made in Italy per Donna e Uomo, ha affidato all’agenzia MAP COMMUNICATION la propria attività di comunicazione. MAP COMMUNICATION si occuperà…

Green George, azienda marchigiana proprietaria dell’omonimo brand di calzature Made in Italy per Donna e Uomo, ha affidato all’agenzia MAP COMMUNICATION la propria attività di comunicazione. MAP COMMUNICATION si occuperà dell’attività di media planning e media buying, ufficio stampa, pubbliche relazioni, eventi e Digital PR. Un connubio Made in Marche per l’affermazione e la crescita di un brand (Green George) che con le sue creazioni esprime eleganza, distinzione ed esclusività, attraverso un’impronta riconoscibile, autentica e italiana.
La storia dell’azienda inizia nel 1971 quando Dino Granatelli, maestro calzolaio, fonda la compagnia. Ad affiancarlo, dal 1981, i figli Mario e Andrea che entrano in azienda per occuparsi rispettivamente dello stile e della produzione. La più antica tradizione manifatturiera si fonde così con le idee e la creatività della nuova generazione dando vita a collezioni esclusive e di alta gamma che rappresentano il meglio dell’artigianalità e della moda contemporanea.

Le calzature Green George sono presenti oggi in 150 selezionati punti vendita in Italia e all’estero. L’azienda guarda con interesse a nuovi mercati e l’obiettivo nel medio termine è proprio quello di puntare ancora di più all’internazionalizzazione (attualmente il giro d’affari è realizzato per l’85% in Italia), andando a sviluppare nuovi rapporti commerciali e incrementando così la rete distributiva. Green George è il brand di calzature Made in Italy che esprime eleganza, distinzione, esclusività, con collezioni caratterizzate da un’impronta riconoscibile, autentica, italiana. Attraverso le sue creazioni si fa portavoce di un’attitudine formale, di un’eleganza essenziale, che va al di là del tempo e dei trend, che trascende con sensibilità estetica i canoni del momento e riporta in auge una classe maschile dal forte appeal. La tradizione calzaturiera si unisce alla tecnica, l’esperienza e l’abilità artigiana si manifestano nella capacità di creare un prodotto sartoriale, dove il sapore della manifattura si respira attraverso i particolari, frutto di lunghe lavorazioni a mano. Dal taglio all’orlatura, dalla cucitura alle anticature dei pellami, ogni processo produttivo porta il segno del know how e del valore del Made in Italy.

feudo luparello filippo la mantia chiara maci

Prestigioso evento per la presentazione dei vini FEUDO LUPARELLO

Un battesimo prestigioso quello organizzato da MAP Communication per i vini siciliani della cantina Feudo Luparello che sono stati presentati per la prima volta alla stampa con una cena esclusiva…

Un battesimo prestigioso quello organizzato da MAP Communication per i vini siciliani della cantina Feudo Luparello che sono stati presentati per la prima volta alla stampa con una cena esclusiva presso il ristorante Filippo La Mantia, insieme alla madrina d’eccezione Chiara Maci. Tutta la serata è stata ispirata alle suggestive atmosfere siciliane, dai centrotavola realizzati con i limoni alle pigne di ceramica create dall’artista palermitano Nicolò Giuliano, donate agli ospiti, fino ai confetti con mandorla d’avola. Di fronte ad un autorevolissimo parterre di direttori, giornalisti e opinion leader del settore, i due rossi Nero D’Avola Syrah D.O.P. e Rosso Noto D.O.P., il bianco Grillo Viognier D.O.P. ed il Moscato Passito di Noto D.O.P. sono stati abbinati ad uno speciale menù realizzato dallo chef: arancina con il pesto di lime, zenzero, pomodoro crudo, capperi e basilico; busiata alla norma; pesce spatola ripieno di mozzarella, basilico, pomodoro brasato; granita e cannoli siciliani.

Le straordinarie suggestioni della Sicilia, da sempre terra di eccellenze enologiche, con il suo carico di sapori e di profumi, sono alla base dell’ottima qualità dei vini Feudo Luparello che portano con sé tutto il valore di un’essenza “antica” ma, al tempo stesso, perfettamente in grado di intercettare i gusti del consumatore contemporaneo ed internazionale. Una gamma di vini dal sapore intenso e potente ma mai eccessivo che nascono da uve dalla personalità forte e decisa: vere e proprie essenze da degustare per accompagnare l’intero pasto. Ai bianchi e ai rossi si aggiunge poi il Moscato Passito, capolavoro dal gusto sopraffino, “gioiello” da degustare in meditazione, fragrante, intenso e complesso che esplode in sentori di frutta matura mielati. Le origini delle etichette Feudo Luparello si mescolano a quelle delle nobili casate locali che, generazione dopo generazione, hanno tramandato con fierezza e passione il sapore arcaico dei vini buoni e genuini di un tempo, realizzati oggi con una tecnologia perfettamente al passo con le innovazioni moderne. Situati nella parte più meridionale ed orientata ad Est della Sicilia, i vigneti della cantina crescono in un terreno dalle condizioni climatiche uniche in cui le tradizioni e il folklore si mescolano agli inebrianti profumi delle piante della macchia mediterranea. 

WHITE MAP MILANO FOR MARCHE - Food for Good

MAP AL WHITE DI MILANO CON #FORMARCHE PER I TERREMOTATI

Dopo il successo di Gennaio torna l’iniziativa promossa da MAP Communication e WHITE a sostegno delle aree colpite dal sisma   Dopo l’ottimo successo registrato a Gennaio torna il progetto…

Dopo il successo di Gennaio torna l’iniziativa promossa da MAP Communication e WHITE a sostegno delle aree colpite dal sisma

 

Dopo l’ottimo successo registrato a Gennaio torna il progetto For Marche – Food For Good, l’iniziativa promossa da MAP Communication e WHITE per dare un aiuto concreto alle imprese del Centro Italia duramente colpite dal sisma.

Forte dei consensi ottenuti durante la sua prima edizione, in occasione della quale alcune aziende marchigiane hanno potuto portate i propri prodotti tipici enogastronomici all’interno delle aree Food and Wine del WHITE, il principale Salone Italiano Moda Donna e Uomo leader internazionale per la ricerca, il progetto si amplia e rinnova per l’appuntamento in programma dal 25 al 27 di Febbraio

Per la prossima edizione infatti gli spazi messi a disposizione gratuitamente dal WHITE crescono in numero e dimensioni. All’interno del Salone le tipicità marchigiane potranno essere degustate in due aree dedicate: al piano terra presso l’area che richiama un elegante bistrot ed al primo piano in un secondo punto ristoro e relax. Lungo il percorso saranno a disposizione dei partecipanti anche due postazioni mobili in grado di offrire bevande, snack e light lunch.
La vera novità di questa edizione sarà una grande installazione esterna, di ben 150mq, in cui ospiti, buyer, espositori, esponenti del mondo delle istituzioni, della stampa e della moda, potranno sedersi comodamente per pranzare con le specialità marchigiane. Un vero e proprio ristorante che permetterà di degustare piatti caldi e freddi, dall’antipasto al dolce, per una vera food experience Made in Marche. Sempre all’interno della struttura un angolo sarà dedicato alla vendita dei prodotti enogastronomici del territorio piceno, fermano e maceratese; i partecipanti al Salone potranno così acquistare tutte le tipicità che avranno avuto modo di assaggiare ed il ricavato sarà interamente devoluto alle aziende aderenti all’iniziativa. Infine, anche nell’area VIP del WHITE, saranno messi a disposizione alcuni prodotti di caffetteria, dolci e pasticceria secca provenienti dalle zone terremotate.

Protagoniste di questa edizione saranno quindi tante realtà che hanno sede vicino ai Monti Sibillini: in primis Muoversi Con Gusto, società con sede ad Acquasanta Terme (AP), la cui mission è la promozione e la valorizzazione dei prodotti del territorio piceno, fermano e maceratese, e alla quale è stata affidata la gestione dell’iniziativa.

Un progetto importante ed un aiuto concreto per le aziende che hanno la loro sede nella aree colpite dal sisma anche in termini di visibilità, perché permette a tanti piccoli produttori di farsi conoscere e di presentare le proprie eccellenze ad un pubblico importante e di prestigio (oltre 10.000 i visitatori provenienti da tutto il mondo che hanno partecipato all’edizione di Gennaio).

MAP Communication, agenzia di comunicazione con sede nelle Marche e attiva nel marketing, advertising, PR e e-business, fortemente radicata nel territorio del centro Italia, in cui opera da 40 anni, si è fatta promotrice di questa iniziativa, accolta con grande entusiasmo dagli organizzatori del WHITE, per dare un forte segnale di sostegno e vicinanza a quelle piccole e medie imprese che fanno delle loro tipicità e identità enogastronomiche la propria ricchezza.

Il progetto è fortemente sentito da MAP Communication, la cui sede operativa è a poca distanza dalle zone terremotate: un’iniziativa di responsabilità sociale che rispecchia non solo il legame con il proprio territorio ma soprattutto la volontà di promuovere lo sviluppo in una regione ad alto contenuto e valore commerciale ed economico. MAP Communication, oltre ad essere promotrice del progetto, si è occupata del coordinamento delle attività di comunicazione e promozione dello stesso.

Provengono dalle Marche tutte le tipicità enogastronomiche: il ciambellone e la crostata di Gianfornaio (Amandola, FM), la frutta sciroppata e i succhi dell’Azienda Agricola La Golosa (Montelparo FM), lo Yogurt della Fattoria Angolo di Paradiso (Amandola, FM), i panini al prosciutto crudo, al ciauscolo e al lonzino dell’azienda Corona (Montemonaco, AP), le insalate di farro e orzo perlato dei Sibillini dell’azienda Antichi Sapori di Castorano (AP), il cartoccio di olive all’ascolana di Fritto Misto Lab (Pagliare del Tronto, AP), da abbinare ai vini provenienti da Offida (spumante di Passerina, bianchi Passerina e Pecorino, rossi Rosso Piceno e Rosso Piceno Superiore) delle aziende Ciù Ciù, Cantina Offida e San Giovanni. E poi l’ottimo caffè dell’azienda Orlandi Passion (Centobuchi, AP).

brands punto de

Punto De: grande successo per la Cook Experience

In occasione di HOMI, il Salone degli Stili di Vita che si è tenuto a Milano dal 27 al 30 gennaio, Punto De, azienda fondata da Christine Knoll che distribuisce…

In occasione di HOMI, il Salone degli Stili di Vita che si è tenuto a Milano dal 27 al 30 gennaio, Punto De, azienda fondata da Christine Knoll che distribuisce in Italia brand dall’elevata tecnologia made in Germany e dal design contemporaneo ed essenziale come Caso Design, Fissler e Grillson, ha organizzato tre giornate di COOK EXPERIENCE presso il proprio showroom a Boffalora Sopra Ticino (MI) per offrire ai giornalisti e ai professionisti del settore un’esperienza e un percorso formativo in grado di coniugare, in modo incisivo e divertente, passione culinaria, arte e tecnologia, cucina e team building.

In particolare, la giornata del 27 gennaio è stata interamente dedicata alla stampa: una selezionata squadra di giornalisti, opinion makers, blogger e influencers dei settori food&wine, art&design, fashion&lifestyle è stata protagonista di un evento coinvolgente in grado di unire il piacere della cucina a spunti e metafore utili per leggere come cambiano e si plasmano organizzazione e ruolo delle persone in diverse circostanze.

Con l’aiuto degli chef Luca Pappalardo e Michela Mandolesi, gli ospiti si sono messi alla prova e hanno preparato dei paccheri con ripieno di pesce cotto a bassa temperatura, crema di mozzarella, cime di rapa e olio allo zenzero e poi galletto alla piastra su panzanella ai funghi e alghe. Una divertente esperienza per sperimentare, apprendere, creare e degustare. Direttori, caporedattori, blogger hanno così indossato il grembiule e si sono divertiti a creare i loro piatti. Fondamentale anche la presenza della senior trainer Luana De Girardi: laureata in Economia e Commercio, esperta in marketing e comunicazione d’impresa, da quasi vent’anni si occupa di formazione nelle fasi di organizzazione aziendale e comunicazione.

Punto De si fa portavoce di una nuova mission, sintetica quanto innovativa: cambiare il modo di fare distribuzione. La filosofia di intervento arricchisce la qualità dei prodotti con una gamma di servizi complementari che rende unica e particolare la strategia commerciale rispetto ai competitor ed è in questo panorama che si inseriscono le COOK EXPERIENCE Punto De, eventi coinvolgenti volti alla formazione e alla crescita professionale dei gruppi di lavoro. L’obiettivo Punto De è quello di supportare i propri clienti in una crescita consapevole in cui il prodotto da solo non basta più, in cui sono necessarie competenze diverse che riguardano persone e gruppi di lavoro.

ForMarche-map-white-terremoto

Successo per #ForMarche, progetto a sostegno delle aziende colpite dal terremoto

Fortemente voluto da MAP Communication e WHITE, il progetto #ForMarche – Food For Good ha concluso la sua prima edizione con un pieno di successi e di consensi.   L’iniziativa, pensata…

Fortemente voluto da MAP Communication e WHITE, il progetto #ForMarche – Food For Good ha concluso la sua prima edizione con un pieno di successi e di consensi.

 

L’iniziativa, pensata per dare un aiuto concreto alle imprese del Centro Italia duramente colpite dal terremoto dei mesi scorsi, ha visto la presenza dei prodotti enogastronomici di alcune aziende marchigiane nelle aree Food and Wine del White, il principale Salone Italiano Moda Donna e Uomo leader internazionale per la ricerca, che si è tenuto dal 14 al 16 Gennaio. Il progetto si ripeterà anche nel corso della prossima edizione che si svolgerà dal 25 al 27 febbraio.

Ottima l’affluenza in fiera, con oltre diecimila presenze e un sensibile aumento dei visitatori stranieri, e nelle aree ristoro situate fra gli stand degli oltre 270 brand che hanno presentato in anteprima le loro collezioni. Buyer ed espositori provenienti da tutto il mondo ma anche esponenti del mondo delle istituzioni, della stampa e della moda hanno così potuto assaggiare e acquistare le specialità marchigiane, dando quindi un importante aiuto alle aziende che hanno la loro sede nella aree colpite dal sisma, anche in termini di visibilità. Protagoniste delle tre aree Food & Wine (padiglione Tortona 27) sono state infatti realtà che hanno sede vicino ai Monti Sibillini: in primis Muoversi Con Gusto, società con sede ad Acquasanta Terme (AP), la cui mission è la promozione e la valorizzazione dei prodotti del territorio piceno, fermano e maceratese, e alla quale è stata affidata la gestione dell’iniziativa.

Il WHITE, in collaborazione con MAP Communication, ha messo a disposizione gratuitamente le proprie aree food & wine (padiglione Tortona 27), ed il ricavato delle vendite è stato interamente di proprietà delle realtà partecipanti. Inoltre, i visitatori hanno anche avuto la possibilità di acquistare alcuni di questi prodotti tipici. Il progetto è fortemente sentito da MAP, la cui sede operativa è a poca distanza dalle zone terremotate: una iniziativa di responsabilità sociale che rispecchia non solo il legame con il proprio territorio ma soprattutto la volontà di promuovere lo sviluppo in una regione ad alto contenuto e valore commerciale ed economico.

Provengono dalle Marche tutte le tipicità enogastronomiche degustate: il ciambellone e la crostata di Gianfornaio (Amandola, FM), la frutta sciroppata e i succhi dell’Azienda Agricola La Golosa (Montelparo FM), lo Yogurt della Fattoria Angolo di Paradiso (Amandola, FM), i panini al prosciutto crudo, al ciauscolo e al lonzino dell’azienda Corona (Montemonaco, AP), le insalate di farro e orzo perlato dei Sibillini dell’azienda Antichi Sapori di Castorano (AP), il cartoccio di olive all’ascolana di Fritto Misto Lab (Pagliare del Tronto, AP), da abbinare ai vini provenienti da Offida (spumante di Passerina, bianchi Passerina e Pecorino, rossi Rosso Piceno e Rosso Piceno Superiore) delle aziende Ciù Ciù, Cantina Offida e San Giovanni. E poi l’ottimo caffè dell’azienda Orlandi Passion (Centobuchi, AP).

map-communication_fornarina

FORNARINA affida a MAP le attività di comunicazione

MAP Communication si occuperà della comunicazione del brand Fornarina, celebre brand nato nelle Marche che ha trovato una nuova casa e una nuova piattaforma attraverso cui esprimere tutto il proprio…

MAP Communication si occuperà della comunicazione del brand Fornarina, celebre brand nato nelle Marche che ha trovato una nuova casa e una nuova piattaforma attraverso cui esprimere tutto il proprio potenziale. Il 100% dello storico brand streetwear, infatti, è stato acquisito lo scorso novembre da Bright Fame Holdings, importante società con sede a Hong Kong e di proprietà di People Group (gruppo leader nel design, produzione e distribuzione di calzature, borse e accessori per donna e uomo).

Fornarina resterà tuttavia un brand italiano con sede nelle Marche, dov’è nato. L’azienda è guidata da Mauro Gabrielli, manager e responsabile commerciale con grande esperienza nel settore e molto legato al successo del brand ed alla sua identità. La strategia Fornarina si focalizzerà su ciò che da sempre è il proprio DNA, denim e calzature, e sulla collezione abbigliamento fashion, che completa perfettamente lo stile del brand.

Fornarina ha affidato a MAP Communication le proprie attività di media planning e media buying, ufficio stampa, pubbliche relazioni, eventi e digital PR.

Con l’acquisizione di Fornarina possiamo diversificare il nostro portafoglio di brand e avere importanti opportunità a livello globale. Affiancheremo Fornarina con le nostre competenze nel design, nella produzione, nella distribuzione e nelle vendite a livello mondiale, per garantire credibilità, autenticità ed un DNA unico e riconoscibile” afferma Laurence Mead, Vice Presidente della divisione brand Bright Fame Holdings.

Siamo molto entusiasti dell’opportunità di poter far indossare il brand Fornarina a quella nuova generazione di donne che si distinguono per la loro personalità forte, contemporanea e “smart”. Il nostro obiettivo sarà aiutare il brand ad esprimere il proprio pieno potenziale in tutto il mondo” commenta Tina Liu, Presidente di People Group.